Contattaci

Autoimprenditoria



Con un bar inquadrato come bar gastronomico situato arenile viale trieste pesaro,con contratto affitto d'azienda ,sarei interessato a sapere cosa posso vendere(panini,piadine,spiedini,insalate?)posso richiedere come affituante licenza ristorazione? grazie

L'attività di gestione di un Bar - disciplinata dalla Legge 287 del 25.08.1991, art. 5 - prevede la possibilità di effettuare la somministrazione di alimenti e bevande, nonché "latte, dolciumi, compresi i generi di pasticceria e gelateria, ed i prodotti di gastronomia". In particolare, i Bar gastronomici sono caratterizzati dalla possibilità di somministrare alimenti e bevande, compresi i prodotti di gastronomia preconfezionati o precotti usati a freddo ed in cui la manipolazione dell'esercente riguarda l'assemblaggio, il riscaldamento, la farcitura e tutte quelle operazioni che non equivalgono né alla produzione né alla cottura di alimenti.

Diversi sono gli esercizi di ristorazione per la somministrazione di pasti e bevande. Infatti, per avviare l'attività di gestione di un Ristorante - oltre all'iscrizione al REC del titolare o del legale rappresentante - occorre il rilascio da parte del Comune di apposita Autorizzazione amministrativa. Le consigliamo quindi di rivolgersi al Comune di Pesaro per informarsi in merito alla disponibilità di autorizzazioni. Ciò in quanto l'assegnazione delle autorizzazioni per l'esercizio dell'attività di somministrazione di alimenti e bevande stabilite con contingenti numerici viene effettuata mediante una procedura pubblica che prevede, come metodo di assegnazione, quello del sorteggio pubblico effettuato tra tutte le istanze presentate. Qualora nel territorio comunale non vi sia disponibilità di autorizzazioni per l'attività di ristorante, vi è sempre la possibilità di rilevare  o di affittare una impresa di ristorante già esistente. Le anticipiamo, infine, che il Comune di Pesaro ha approvato il Regolamento per il rilascio delle autorizzazioni degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (delibera C.C. n. 37 del 02.04.2007) come stabilito dalla Legge Regione Marche n. 30 del 09.12.2005.

Gent.ma 36 enne di Roma. Per poter rispondere in maniera più precisa al suo quesito dovrebbe cortesemente farci conoscere in quale settore di attività intende avviare il progetto d'impresa. Comunque, gli incentivi per lo start-up di nuove imprese in Puglia sono rivolti esclusivamente a neo-imprese costituite per la maggior parte da persone fisiche attualmente prive di lavoro stabile, senza partita IVA e non in possesso di quote di partecipazione in altre società. Inoltre è necessario dimostrare la residenza nella Regione Puglia (per quanto riguarda gli incentivi regionali) ovvero in altri Territori agevolati (per quanto riguarda gli incentivi nazionali per l'Autoimpiego gestiti da Invitalia) nei 6 mesi antecedenti l'invio della domanda.

Salve,
vorrei sapere se i bandi per il premio di primo insediamento 2007-2013 per l'agricoltura sono usciti, o la data di quando usciranno,
la ringrazio anticipamente..

Roberto
Presumibilmente nel prossimo mese di giugno


Materiali

  • Scheda pre-adesione Privati

  • Scheda pre-adesione Aziende

  • I Regolamenti della Regione Puglia

PROGETTI Attivi
Dicono di noi
  • Menica Roselli
    Sede: Ruvo di Puglia
    Corso: Operatatore grafico
    Data: 03/05/2013
    Dice di noi: Ricordo come se fosse ieri sia i bei momenti passati al CIOF...
  • Miriana Mariani
    Sede: Ruvo di Puglia
    Corso: Operatatore grafico
    Data: 03/05/2013
    Dice di noi: Ho conosciuto dell'esistenza del corso Operatore Grafico att...




Sede Regionale
Via Umbria, 162 - 74121 Taranto
tel. +39 099 7390917
fax: +39 099 7325624
mail: ciofstadir@ciofsfppuglia.it
Pec: ciofstadir@pec.it

Le nostre Sedi


Gallery










accessi